Giro d’Italia: scalare il Gavia in Graziella / Climbing Gavia mountain with a folding bicycle

No gears, no mounts. Are you sure?

Al Giro d’Italia arrivano le montagne toste. Oggi i corridori termineranno la tappa con un arrivo in salita al Pian dei Resinelli (Lecco), mentre ieri abbiamo vissuto una splendida tappa di alta montagna tra il Col de Joux e il monte Cervino.

Quando trascorrevo le mie vacanze estive in montagna – nel nord Italia – ho visto un sacco di appassionati che scalavano in bici le montagne del Giro d’Italia, proprio come i professionisti. Anche io ho provato a imitarli, una volta, ma ho presto affrontato la realtà: con la bici non sono buona. Agile sì, ma dopo qualche tornante l’acido lattico mi ha piegato come una Graziella.

E a proposito di Graziella, c’è un uomo – un atleta – davvero speciale che si è fatto tutti i passi più tosti d’Italia con una semplice Graziella. Se non sapete cos’è una Graziella, sappiate che è una bicicletta pieghevole prodotta in Italia dal 1964. É molto usata dalle persone che vivono in pianura, ma dato che la Graziella non ha marce, non è proprio indicata per i tratti in salita.

Invece, Franco Cacciatori ha scelto una Graziella per la sua impresa. Nei video che trovate dopo la parte in inglese, lo potete vedere in azione nel 2010, quando ha scalato il Mortirolo e il Gavia (‘il mostro’ del Giro). Ha dedicato le sue scalate a Marco Pantani, e credo che anche Pantani rimarrebbe senza parole davanti a quello che Cacciatori è riuscito a fare sulla sua Graziella.

Prendetevi venti minuti e guardatevi questi video, i bellissimi panorami e l’eccezionale spirito del signor Cacciatori!


Hard mountains are coming at Giro d’Italia. Today the riders will end the stage with an uphill finish in Pian dei Resinelli (Lecco). Yesterday we watched an amazing stage through beautiful mountains such as Col de Joux and Mount Cervino.

When I spent my summer holidays in the mountains in northern Italy, I saw lots of not professional riders climbing Giro’s mountains, just like great riders did. I tried to emulate these heroes too once, but I faced the truth after a couple of hairpin bends: I’m definitely no good as a cyclist.

There is a special man who has climbed two of the toughest italian mountains using a simply Graziella. Do you know what is a Graziella? It’s a folding bicycle made in Italy since 1964. It’s a very common bike here that people use in flat countries. As Graziella doesn’t have gears, nobody uses it on mountains’ streets. Except the man of the following videos.

His name is Franco Cacciatori and in 2010 he climbed Mortirolo and Gavia (called ‘the monster’) mounts with his Graziella. He dedicated his climbs to Marco Pantani, and I guess that Pantani would be super stunned if he could see Franco Cacciatori on his Graziella.

Enjoy these videos, the amazing views and the strong spirit of Mr. Cacciatori!

photo credit by hop-frog
Advertisements