Golden Gala: la mia classifica #2 / Golden Gala in Rome – my top 10 charts #2

Fool people. Really fool.

Lo avete già letto nella prima parte di questa speciale classifica: il Golden Gala è davvero una figata, e per questo ho scelto le cose più belle e quelle…. meno belle da ricordare.
Qui di seguito trovate le meno belle, diciamo.

5 – Lolo Jones. É vero: abbiamo visto grandi gare e grandissimi tempi – tipo nei 3000m siepi, per esempio – ma questa è una storia sfortunata, un’altra. Lolo è una sublime atleta dei 100m a ostacoli, che ha inciampato proprio sul suo primo ostacolo. Game over per lei. Che peccato. Dai, Lolo, ci si vede a Londra, spero.

4 – Le persone all’interno dello stadio. So che la gente ama fare la ‘ola’ e fare tutto quello che la voce dell’altoparlante chiedere o dice di fare: fa parte del divertimento. Ma cacchietto, dov’è il tuo cervello quando stai in piedi durante tutto il Gala? Non è che magari ti viene in mente che c’è gente dietro di te che vuole vedere le gare seduta comodamente, no eh? Per non parlare dei fenomeni (e li ho visti, erano adulti) che non hanno smesso un minuto di lanciare aeroplanini di carta e fare gavettoni ai più piccoli. Gente molesta, non so se altrove lo avrebbero continuato a fare senza essere accompagnati fuori da qualche steward.

3 – La nazionale italiana di Rugby. Li ho beccati fuori dallo stadio (se non sbaglio erano quelli del rugby a 7). Ho chiesto loro se si prestavano per una foto o una intervista, ed è iniziato uno spaurito fuggi fuggi generale. Ma davvero sono così brutta? Il fatto è che non possono parlare con nessuno se non sono autorizzati dal loro team manager. Ho strappato loro una foto fugacissima e brutta dallo smartphone, ma la domanda che mi è rimasta è: ma davvero funziona così ovunque, con tutte le squadre sportive? Ma davvero? Non ci credo.

2 – L’emittente tv italiana. Mia zia mi ha telefonata molto incazzata, dicendo che non è riuscita a vedere i 100m donne. Il motivo? Il canale della tv che trasmetteva l’evento ha mandato in onda una specie di jingle a video mentre le ragazze dei 100 correvano. E così, si è ritrovata sullo schermo la vincitrice con i suoi fiori. Senza parole.

1 – Il bar all’interno dello stadio. 2 euro per una bottiglia d’acqua. DUE euro! Senza parole, di nuovo.

0 – La squadra Italia-1 della staffetta 4×100 uomini. Hanno perso il treno per le Olimpiadi di Londra, nel momento in cui hanno sbagliato il primo cambio e il testimone è caduto a terra. Che amarezza. Davvero, che palle.

Se vi siete persi la prima parte della classifica… eccola qui ;)


You have probably read it on the first part of this special chart: the Golden Gala rules. Therefore I chose the best things and the worst one. Below you will find the “worse one”. Enjoy!

5 – Lolo Jones. Yeah, we saw great races and great timings  – on 3000m SC for instance – but this is an unlucky story, again. She is a sublime 100m hurdles athlete, however she stumbled on her very first hurdle. Game over. What a pity. So, Lolo, see you in London, I hope. 

4 – The people inside the stadium. I know that people love doing the ‘ola’ (the wave standing up moving the hands) and use to do everything the speaker ask or say – it’s part of the entertainment. But geez, where is your brain when you stay up the whole show? Don’t you think you could perhaps have someone behind you, just sitting down on his seat? Dear God. And don’t tell me about the ones who throw paper airplanes or buckets of cold water over somebody. Bothering people, I don’t know if elsewhere they could do it without being taken them outside by some steward of the stadium.

3 – The Italian Rugby Union Team. I caught them outside the stadium, with their blue jersey. I asked them for a photo or an interview, and they suddenly got scared. Am I so ugly, really? The fact is that they definitely can’t talk to anyone if they are not allowed by their team manager. I forced out a pic with my smartphone – but the question is: is this a kind of standard procedure? Everywhere? Every team? Really? I can’t believe it.

2 – The Italian tv broadcast. My aunt phoned me very pissed off, telling that she didn’t watch the 100m women. The reason? The italian tv broadcasted a jingle while the 100m was in progress, so she watched just the winner carrying her flowers. Speechless.

1 – The bar inside the stadium. 2 Euros for a bottle of water. TWO Euros! Speechless, again.

0 – The Italy-1 team 4×100 relay men. They lost their tickets to London Olympics, as they failed transferring the baton. What a bitterness. That sucks at all.

 If you missed the first part of the charts… here it is!

Photo credit by Erania Pinnera
Advertisements
  • Elia

    Hanno fatto il cambio di rete esattamente al centro dei 100m femminili si, con tanto di jingle e grafica… e senza dire niente…. geniali

    • EraniaPinnera

      Sono stata troppo buona con il rank, allora? :)