Londra 2012 e il nonno Hoketsu – London Olympics and the grandpa Hoketsu

Banzai! The sensei used to say.

Avete presente quando leggete la data di scadenza di qualcosa? Le date di scadenza sono una specie di ossessione per me, specialmente quando vado al supermercato: ho sempre paura di portarmi a casa qualcosa che sta per scadere.
Ecco, lo sport non è così. Il mondo dello sport è diverso. Perdonatemi la metafora, lo sport non è come la verdura o come una bistecca incartata presa dal banco frigo del reparto macelleria. La prova è un cavaliere giapponese di 70 anni che giovedì scorso si è qualificato per le Olimpiadi di Londra 2012.  

Hiroshi Hoketsu diventa così uno dei più anziani atleti olimpionici di sempre.
Sì, so benissimo quello che state pensando: il cavallo è certamente molto più giovane del signor Hoketsu, ma sebbene il cavallo sia parte integrante e fondamentale della coppia, la sua età non conta, per queste classifiche.
Credete che sareste in grado di domare un cavallo che fa un esercizio di dressage se aveste 70 anni? Beh, per quanto mi riguarda non credo proprio, visti gli acciacchi e i dolori che ho in questo momento.

É questo il punto, la potenza dello sport. La forza fisica e mentale dimostrata dal signor Hoketsu. Ed è anche la dimostrazione pure di come il corpo umano sia una macchina perfetta, in qualunque momento.


Do you know when you read the expiry date of something? Expiry dates are kind of obsessions for me, especially when I’m going to the super. I’m afraid of taking home food that is about to perish.
That is not for sport world. Forgiving the metaphor, sport is not a vegetable or a wrapped steak. The proof is a 70-years-old Japanese horseman who has qualified for London Olympics last Thursday.

Hiroshi Hoketsu becomes one of the oldest Olympic athlete all time.
Yes, I know what you might think: the horse is quite younger than Mr. Hoketsu, but even if the horse is part of his team, its age actually doesn’t count.
Do you think you would be able to tame a horse performing a dressage exercise at the age of 70? Well, according on my current aches I guess I won’t.

That is the point, that is the power of the sport. The physical and psychological force showed by Mr. Hoketsu. And it’s also the pure demonstration that human body is a perfect machine, anytime.

Ti potrebbe interessare anche questo! / Posts you might be interested in

Info su Stefania Mattana

Crime fiction author. Practitioner in the dark art of SEO for @Wauwaa. Internet Alchemist. @HuffPostUK blogger. Dislike not running. Dogs stalker. Chase Williams creator (Be nice, or you'll end up in his next crime novel) Find me on Facebook, Twitter and Google Plus!
Questa voce è stata pubblicata in Sport e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Londra 2012 e il nonno Hoketsu – London Olympics and the grandpa Hoketsu

  1. Gabburger scrive:

    E io che credevo che Josefa Idem avesse ormai una “certa età” per le Olimpiadi. In confronto è una ragazzina!

    • EraniaPinnera scrive:

      Lol, davvero!
      Che idolo, Josefa.
      E comunque, è proprio vero che la fascia d’età del millennio è quella over 65! XD

  2. Pingback: Tiratori olimpici: mente, apnea e orecchio viscerale | Olympinner by Daily Pinner

I commenti sono chiusi.