La maratona d’esordio di Catherine Bertone è quella olimpica

Questa è la storia di Catherine Bertone, alla sua prima, bellissima gara d’esordio. La maratona olimpica di Rio2016, a 44 anni.

catherine bertone, italia, maratona olimpica
Catherine Bertone, valdostana, ha 44 anni, fa il medico pediatra e ha la passione per la maratona.

Segni particolari: è una podista amatoriale, cioè non professionista. Corre per divertimento, insomma!

La sua gara d’esordio in una grande maratona è stata…la maratona olimpica!

Infatti, si è conquistata la qualificazione ai giochi olimpici nello scorso mese di aprile, arrivando quarta nella maratona di Rotterdam, con il tempo di 2 h 30 min.

“Per me la corsa rimane essenzialmente divertimento: se arrivo esausta dopo una giornata di lavoro, basta mettermi le scarpette e mi sembra subito di avere le gambe più leggereCorrere è l’unico momento che dedico tutto a me stessa: per quell’ora e mezza evito addirittura di portarmi dietro il cellulare, a meno che non debba essere reperibile. Tanto è talmente vecchio che non farebbe gola a nessun ladroQuando non ho altro momento per allenarmi se non alle 6 del mattino, spesso apro gli occhi già un’ora prima per paura di non sentire la sveglia e saltare quell’appuntamento. A parte i rapporti con le persone cui voglio bene, correre è ciò che mi fa stare meglio e mi emoziona di più”.

Niente descrive meglio di queste parole, le sue, lo spirito della pediatra valdostana, che è arrivata 25esima nella maratona olimpica di Rio 2016, pochi giorni fa.

Al suo arrivo, ha esultato come se avesse vinto una medaglia.

La storia di Catherine Bertone rappresenta il vero spirito olimpico, cioè quello di chi ha un sogno e non pretende che diventi una professione.

Photo Credit: Guerin Sportivo blog
Advertisements