Spirito Olimpico: aiutiamo i terremotati dell’Emilia / Support Emilia’s earthquake victims with the Olympic Spirit

Le Olimpiadi mi esaltano. A volte talmente tanto che mi dimentico del mondo reale, quello dalle persone in difficoltà. A darmi una scrollata e riportarmi con i piedi per terra è stata una mia cara amica, Elena, che vive nel cuore dell’Emilia Romagna messa in ginocchio dai terribili terremoti dello scorso maggio. Mi ha chiesto di condividere il seguente messaggio, e io lo faccio più che volentieri, mettendo per un momento da una parte la cerimonia d’apertura delle Olimpiadi di stasera.

<<Vi invito a visitare Heartquake for Emilia e a pubblicarlo su siti, blog e social network. Si tratta di un sito dove si possono acquistare gadget realizzati dall’associazione omonima: gli oggetti sono stati realizzati da alcune aziende emiliane colpite dal terremoto. Doppia buona azione per chi acquista da Heartquake for Emilia:
Si rimette in moto l’economia delle aziende terremotate, che altrimenti rischiano di chiudere definitivamente;
Raccogliere circa 70 mila Euro per ricostruire una delle scuole di Rovereto, un piccolo paese tra Carpi e Novi, ormai divenuto tristemente famoso per questa attrazione. Sì, è come state pensando: non era una casa costruita con pochi soldi, ma solo un’abitazione costruita nel posto sbagliato.>>

E allora dai, gente, condividiamo tutti questo link (c’è anche la pagina Facebook e l’account Twitter!) e fate un po’ di pubblicità a questa bella iniziativa. La fiaccola olimpica, se potesse parlare, ve lo chiederebbe anche lei.


The Olympics excites me. Sometimes so much that I forget the real world, the one where people is struggling. To give me a shale and bring me back down to earth was a dear friend of mine, Elena, who lives in the heart of Emilia Romagna brought to its knees by the last May’s terrible earthquakes. She asked me to share the following message, and I willingly do it, leaving the tonight’s opening ceremony of the Olympics aside, for a moment.

<<I invite you to visit Heartquake for Emilia and spread it on websites, blogs and social networks. This is a site where you can buy gadgets made ​​by the association with the same name: the objects were made ​​by some companies hit by the earthquake. Double good deed for those who are going to buy from Heartquake for Emilia:
– Put in motion again the economy of those companies, which otherwise are likely to permanently close;
– Collect about 70,000 Euros to rebuild a school in Rovereto, a small town between Carpi and Novi, which has become notorious for this attraction. Yes, it’s just you’re thinking: it was not a house built on a shoestring, but only a house built in the wrong place.>>

So come on, folks, share this link (there is also its Facebook page and Twitter account!) and spread this great initiative. The Olympic torch, if it could talk, will ask you too.

 

Advertisements