Sposarsi dentro una “supposta” / Getting married into a “suppository”

They have the ticket to ride, and they do care.

Avete mai pensato al vostro matrimonio? Già sapete come dovrà essere, per diventare perfetto? Credo che almeno il 50% della coppia di cui sto per parlare ami i treni o un altro mezzo di trasporto particolare.

Infatti, un paio di settimane da una coppia di Crotone si è sposata all’interno di un mezzo di trasporto molto particolare che si trova a Perugia, nella verdissima Umbria.

Il mezzo si chiama Minimetro e a prima vista sembra un mix tra una funicolare, una metropolita di superficie e… una supposta. Perdonate l’immagine forte, mia madre ha l’abitudine di chiamare così il Minimetro.
In ogni caso (sì, anche se non mi piace molto) il Minimetro è una soluzione di trasporto che viene molto lodata dagli addetti ai lavori e non, perché dovrebbe migliorare migliora la viabilità stradale e quindi aiuterebbe anche ad abbassare il livello delle polveri sottili e dei gas inquinanti nell’aria. Anche il National Geographic ne parla benissimo, eppure a me non piace lo stesso, prima di tutto perché il biglietto è piuttosto caro, e a quel punto preferisco camminare a piedi. D’altronde, Perugia non è molto grande e l’area urbana coperta dal servizio del Minimetro fa ridere.

Il Comune di Perugia ha offerto gratuitamente i biglietti per il Minimetro alla coppia di sposi e a tutti gli invitati, facendosi così grande pubblicità sui giornali locali e nazionali e sulle webzine, ovviamente senza spendere un centesimo!


Have you ever thought about your wedding? Do you know how should it be for being perfect? I guess at least one piece of this couple I’m going to talk about loves trains and other means of transportation.

In fact, a couple of weeks ago a couple from Crotone, Calabria region, got married into a very unusual means of transportation in Perugia, the capital city of the green Umbria region, here in Italy.

The means is called Minimetro and looks like a mix of an surface metro, a cable railway and a… suppository. Sorry for the imagine, my mom uses to call it in that way. Anyway (yep, even if I don’t like it so much) Minimetro is a very lauded solution which aims to improve the road condition of the city, according to many specialists and even National Geographic. I don’t like it the same, first of all because it’s too expensive, so I prefer to use my feet. Moreover, Perugia is not very huge and the urban area covered by the service makes the people laugh.

The city of Perugia offered a free ticket for the couple and the whole wedding attendants, thus promoting oneself in many local and national newspapers and webzines without spending any money.

Photo credi by Andrea de Poda
Advertisements