Happy Birthday to my dog Giuliano! ❤️

#HappyBirthday, dog, Giuliano, chihuahua

Happy Birthday to the most beautiful, naughty, sweet, clever and loving dog ever lived on this planet.

Today this tiny little fella turns 7. I can’t believe nearly 7 years have passed since the first time I met his big big eyes.

I really can’t wait to be with him again.
There is no day I don’t miss him badly.
There is no dog I cross my glance with that doesn’t remind me of him.

Love you Giuliano! ❤️

Follow me on Instagram! 

Buon compleanno, mostrino! / Happy birthday little Monster!

Scroll down for the English version!

Ci ho messo quasi quattro anni per abituarmi alla sua puzza da cane. Adesso, non potrei fare a meno del suo odore. Quando non c’è o sono a casa di altri e mi cade del cibo a terra, lo chiamo lo stesso. E quando non arriva scodinzolando, con la medaglietta che fa rumore, mi sembra strano.
Quando mia sorella ha deciso di prenderlo e portarlo a casa – e non starò di certo qui a raccontarvi la storia strappalacrime di questo mostrino – io non ne volevo sapere: un cane puzza, fa la pipì e la cacca e vuole portato fuori e soprattutto è un impegno quotidiano che richiede sacrificio e pazienza.

Poi mia sorella è scesa dal treno, ha aperto una specie di borsone (un trasportino, ma io all’epoca non sapevo nemmeno che esistesse trasportino come parola) e sono sbucati i suoi occhioni. E da quel momento niente è stato uguale. Giuliano mi ha insegnato quanto sia salutare una passeggiata la mattina, prima di iniziare la giornata, e la sera, per scaricare le tensioni. Mi ha dato delle grandi soddisfazioni, imparando dei comandi che in molti mi dicevano che non avrebbe saputo imparare, perché l’abbiamo preso troppo grande.
Mi fa incavolare tutti i giorni, perché è prepotente e testardo. Giuliano ha paura delle vespe e dell’acqua, ma se qualcuno che non conosciamo si avvicina a noi, si mette sulla difensiva e gli mostra tutti i denti.

Giuliano mi guarda con quei suoi occhioni innocenti, e mi vede la persona che io vorrei diventare. Oggi è la data convenzionale in cui si pensa che sia nato Giuliano. Oggi, 4 anni fa, nasceva la nostra più grande rottura di scatole. E noi lo festeggiamo dandogli una scatoletta più grande. Di manzo e verdure, ovviamente: i suoi preferiti.

PS: dopo la parte in inglese,  due immagini di Giuliano. Come era quando lo abbiamo preso, e come è oggi.


I took almost four years to get used to his dog stinks. But now, I can’t do without that smell. When he’s not at home or I’m at someone’s place and some food falls to the ground, I always call him just the same. And when he doesn’t come wagging his tail, with his noisy medal, it always sounds strange to me.

When my sister decided to take him and bring him to home – and I’m definitely not here to tell you his heartbreaking story – I wanted no more of him: dogs smell, pee and poo and having to take them to be gone out for a walk. Dogs are a daily task that requires sacrifice and patience.

Then my sister got off the train, opened a sort of bag and his big eyes popped out. From that moment nothing has been the same here. Giuliano has taught me how healthy a walk in the morning can be – before you start your day – and in the evening, to ease strain. He has given me great satisfaction by learning lots of commands which they told me he would not be able to learn, because we started him too late.
He drives me nuts every day, because he is a kind of bossy, stubborn dog. Giuliano is afraid of wasps and water, but if some unknown guy comes near us, he takes up a defensive position and bares all his teeth.

Giuliano stares at me with those innocent big eyes of him, and he sees myself as the person I would like to become. Today is the “conventional” anniversary of the  date we think that he was born. Today, 4 years ago, our biggest pain in the ass was born. And we celebrate that day by giving him a bigger tin can. The beef and vegetables one, of course: it’s his favorite.

Giuliano as we took him. He was 9 months ca.

Foto a sx: Giuliano come lo abbiamo preso a 9 mesi circa.
Foto a dx: come è Giuliano adesso, a 4 anni.
Pic on the left: Giuliano as we took him. He was 9 months ca.
Pic on the right: how Giuliano looks today at 4 years old.

PS: Many thanks to my Aussie friend Jan who corrected my foolish mistakes ;)

Disabilità, la lezione degli amici animali / Pets with disabilites, how much they can teach to us!

Isn't he lovely? :)

Posso finalmente dichiararlo: il mio mostrino cane si è completamente ristabilito dall’incidente all’occhio.

L’ultima visita dal veterinario ha dato esito positivo, e così abbiamo terminato la terapia. Quanto sia stato grande il sollievo dato da questa notizia, forse ve lo potete immaginare.

La brutta disavventura accaduta al mostrino mi ha fatto pensare a quanti altri cani ci sono che hanno avuto incidenti ben più gravi di quello subito dal mio. Incidenti che hanno cambiato per sempre la loro vita. Così, mi sono messa a cercare sul web e mi sono imbattuta nel sito di Carli Davidson, una fotografa che è ormai specializzata in animali domestici: scatta foto agli animali e poi le vende, devolvendo una parte dei proventi a delle organizzazioni no-profit dedicate ai nostri amici pelosi.

Le foto che ritraggono questi cani disabili mi hanno davvero impressionato, ma in senso buono: benché ciechi o paraplegici, rimangono teneri e carini, con quello sguardo particolare che ogni padrone di un animale domestico saprà certamente cogliere in ognuno di questi scatti. É incredibile, nonostante tutto, quanto queste creature siano così attaccate alla vita, grazie anche – ovviamente – al prezioso aiuto degli umani, e quanto ancora possono fare per noi.
Per esempio – ed è solo un piccolo esempio – farmi sentire profondamente fortunata, perché il mostrino ha solo una grossa cicatrice bianca sulla cornea, ma ci vede ancora al 100%.

Invito voi tutti a guardare la galleria che Huffington Post ha dedicato agli animali di Carli Davidson, e leggete anche le didascalie con le loro storie.  Sono la cosa più istruttiva, riguardo i cani con disabilità, che io abbia mai visto. O letto :)


I can finally say it: my little monster dog is once and for all recovered from his eye injury. The last check-up at the vet was positive, so we have just stopped his therapy. What a huge relief this news was, you can’t barely imagine.

The bad misadventure happened to my dog made me think about pets who have had injuries worst than my dog’s, which changed their lives forever. So I surfed the net and I stumbled upon Carli Davidson’s website. She is a kind of pet-photographer: she shoots pets and sells their photo devolving some proceeds to pet-related nonprofits organizations.

I was impressed by some of pics of hers representing some of the pets with disabilities she has met, and I found them very tender and cute. It’s incredible how those creature are  held to life, thanks by humans’ help of course, and how much they still can do for us.
For example – a little example – making me feel so blessed because my dog has only a huge white scar on his cornea, but he is still able to see at 100%.

I invite you to watch the Huffington Post’s gallery and read the captions too. It’s more instructive than anything I have ever see. Or read.

Photo credit by Carli Davidson

Come combattere le pulci, 10 consigli / 10 tips to fight fleas

Dog fleas cane pulci

He is tiny, he is cute and he gots fleas bigger than him!

É arrivata la primavera, finalmente. Ma con la primavera, giunge più forte la voce della mia solita pulce nell’orecchio, è proprio il caso di dirlo: la fobia assurda per le pulciIl mostrino cane che abbiamo in casa è piccolo e con il pelo molto corto, per cui non abbiamo molti problemi a individuare pulci e zecche, le poche volte che se le è prese.
Però, dalla prima volta che gli abbiamo visto una pulce, per me e mia sorella è diventata una specie di ossessione.

Ho trovato i dieci comandamenti per combattere le pulci, che sono sempre utili da ricordare anche se li conoscevo già tutti. Dato che è troppo lungo tradurlo tutto, riporto qui sotto solo i comandamenti senza le spiegazioni, sperando che sia utile :)

1) Essere un padrone di cane informato. Ossia sapere che le pulci visibili sono solo il 5% della popolazione effettiva. Il resto della tribù è invisibile: larve, pupe e uova potrebbero essere già nascoste tra i tessuti del divano o dietro battiscopa.
2) Individuare i sintomi. Se il vostro cane si gratta, probabilmente ha una pulce. Imparate a leggere i comportamenti del cane e a individuare subito la puntura del parassita.
3) Trattare i morsi di pulce. Possono diventare pericolosi se si infiammano. Disinfettarli con un antisettico per animali.
4) Distruggere il ciclo di vita delle pulci. L’antipulci tradizionale non uccide le pupe, se si sono annidate sul vostro divano, per esempio. In farmacia vendono dei prodotti appositi: fate buon uso.
5) Applicate un antipulci al cane.  Ucciderete le pulci adulte. Io uso anche quello repellente, ben tollerato dal mostrino.
6) Controllate regolarmente il pelo del cane. Come fanno le scimmie: spulciatelo. Solo, magari, non mangiatevi le pulci, se le trovate. Basta ammazzarle.
7) Evitate le aree infestate. Se portate il cane in una zona piena di pulci, non ci sarà spray o unguento che tenga. Cambiate zona e passeggiate altrove.
8) Pulite il giardino. Le pulci e le zecche si annidano tra le foglie e i rami secchi e nell’erba alta. Un giardino in ordine significa prevenzione dai parassiti.
9) Disinfettate casa. I parassiti odiano i luoghi puliti. Un’accurata e costante pulizia di tutto – dai cuscini ai battiscopa di casa – in sinergia con i prodotti di disinfestazione domestici abbassano la possibilità di una infestazione massiva.
10) Usate l’antipulci tutto l’anno. Qui tanti veterinari e padroni di animali si dividono: i parassiti si possono assuefare al prodotto e anche l’animale può soffrirne D’altronde, è sempre un prodotto chimico sul pelo e sulla pelle. Io, per non sbagliare, d’inverno gli applico l’antipulci ogni due mesi. E si è ugualmente riuscito a beccare le pulci a novembre!


Spring has arrived, finally. But here comes with spring the stronger the voice of my usual flea in the ear – it is appropriate to say: the absurd phobia for fleas.

The little monster dog we have at home is small short-haired, so we have not been many problems to detect fleas and ticks the few times that he caught them. However fleas have become a kind of obsession for me and my sister since the first time we saw them on our dog’s coat.

I found the Ten Commandments to fight fleas, which are always useful to remember even if I knew them all already. I added some personal notes below that could be interesting for you :)

1) Become an educated dog owner. Don’t you know that adult fleas are only the 5%  of the flea population? That creeped my out the first time I heard.
2) Learn the symptoms. It’s not easy realize when a flea has just bitten your dog. It needs practice and a great eye.
3) Treat the flea bites. Watch out the side effects of the ointment/disinfectant you are going to use on your dog. The same for point No 5 and 10.
4) Eliminate fleas in all stages. For the reason explained in point No 1. I use a medical device for the house that I call “the bomb”. I guess it’s able to kill a horse XD
5) Get rid of stray fleas. Avoiding allergies and side effects of course. Once you finde the perfect medication, you will almost hit the jackpot.
6) Regularly check your dog for fleas. Just like monkeys do. Only, perhaps, do not eat the fleas, if you find them. Just kill them.
7) Avoid problem areas. Even if you love that park or garden, leave it and change street for your walks.
8) Groom the yard. Neatness is the keyword as for the point No 9.
9) Exterminate the home. You will surely help fleas to hate your house if you keep it clean, tidy and disinfect. Yes, even with a dog living in it.
10) Use year-round preventive care. Many veterinarians and pet owners are divided about it: the parasites can become accustomed to the medical product as well as the pet may suffer from it: the medical product is always a chemical put on his hair and skin. To be sure I use to apply it to my dog even on the winter, every two months. He has also been able to catch fleas in November the same!