Le Nozze Rosse su Amazon – una storia medievale con Raffaello Sanzio

Ho pubblicato un nuovo racconto breve, e stavolta è in italiano!
Si tratta della storia medievale “Le Nozze Rosse“, disponibile per Kindle su Amazon Store in tutto il mondo.

Vi presento “Le Nozze Rosse”

Prima di tutto, un po’ di sinossi, tanto per introdurre in generale il racconto:

storia medievale le nozze rosse con raffaello sanzio“Non puoi dare vita a un quadro se non conosci chi è morto per quello.”

Tradimenti, vendette e complotti tra casate rivali non sono nulla in confronto al sangue versato quando le lotte per il potere sono intra familiari. Ne sa qualcosa Donna Atalanta di Perugia, che nel 1500 ha commissionato la famosa Pala Baglioni a un giovane pittore di nome Raffaello Sanzio.

Il dietro le quinte della celebre Deposizione Borghese, ora ospitata nella villa omonima in Roma, viene raccontata da una voce particolare che affianca Raffaello durante la composizione dell’opera d’arte. Ciò che è successo nelle famigerate Nozze Rosse di Perugia è la sanguinosa genesi di questo magnifico dipinto.

Le Nozze Rosse è una breve storia d’arte che ha come protagonista la città alter ego di Tursenia, dove sono ambientati i gialli e i racconti polizieschi di Chase Williams. Un tuffo nella pittura e nella narrativa storica, con un pizzico di mistero.

Il particolare punto di vista de Le Nozze Rosse

In questo racconto breve mi sono cimentata con una particolare voce narrante, che non è la solita terza persona onnisciente a cui mi affido spesso.
Questa volta, il narratore – o meglio, la narratrice – è la stessa pala che Raffaello dipinge mentre la storia si sviluppa e spiega le motivazioni per cui la nobildonna Atalanta Baglioni ha chiesto a Raffaello Sanzio di creare l’opera d’arte.

Non abbandonando totalmente la mia vena di giallista, lo stesso ‘dietro le quinte’ della pala ha molti elementi di giallo, mistero e suspense, giusto per rimanere in linea con i libri polizieschi di Chase Williams.

Tursenia e Chase nella mia storia medievale

Non poteva mancare un cammeo di Chase ne Le Nozze Rosse, anche per dare un senso di continuità a un racconto che per ora non ha nessun seguito – ma sto pensando di scriverne altri sulla storia di Tursenia.
E infatti, visto che la città di Tursenia è uno dei cuori pulsanti delle storie di giallo e mistero di Chase Williams, ho deciso di raccontare proprio un fatto che è accaduto nel luogo fisico più vicino al borgo medievale che nella fiction ho chiamato Tursenia e che, per l’appunto, esiste davvero e ha una storia ultra millenaria!

Cosa dicono i lettori de Le Nozze Rosse

Per ora dicono tutti cose buone! Nella scheda prodotto sul mio sito potete trovare qualche stralcio di recensione estrapolata da Amazon. Qualcuno ha già chiesto la traduzione in inglese, e ci sto lavorando su.

Le Nozze Rosse aspetta i lettori appassionati di arte, lettura e pittura di tutto il mondo su Amazon. 

Dritto al Punto, Chase! Vol.1 è già Amazon Best Seller!

Quando lancio un nuovo libro, in genere uso le prime settimane per un ‘soft launch’. Non avrei mai pensato che in questo periodo il mio primo libro in italiano di Chase Williams diventasse un Amazon Best Seller.

dritto al punto chase! vol1 amazon best seller etichetta

Questa etichetta arancione di #1 Best Seller non è per nulla facile da ottenere. Bisogna aver fatto segnare un picco di vendite in pochissimo tempo, e poi consolidare le vendite nei giorni seguenti.

Non mi aspettavo certamente che questa etichetta arrivasse proprio durante il periodo di ‘soft launch’ del mio primo libro della serie di Chase Williams in italiano, né tantomeno che arrivasse su Amazon.com.

Dritto al Punto, Chase! Vol.1

Il titolo completo è Dritto al Punto, Chase! 6 storie brevi di stra–ordinaria criminalità. Si tratta del primo volume della collana di Storie Brevi di Giallo e Suspense con protagonista Chase Williams, il mio alter ego ed ex detective di Scotland Yard emigrato da Londra a Tursenia.
Dritto al Punto, Chase! è la traduzione, ad opera della bravissima Chiara Urbani, di Cutting Right to the Chase – 6×1000 word stories of unusual crimes. Nonostante il gioco di parole del titolo originale non sia subito chiaro nell’edizione italiana (to cut to the chase, in inglese, significa andare al sodo, e vista la natura brevissima dei racconti, più la presenza del verbo/nome Chase mi sembrava perfetto), siamo riuscite a trovare un titolo che spiegasse abbastanza bene la natura del progetto: racconti gialli che iniziano e si risolvono lungo una paginetta di Word da mille parole.

Cosa è successo nel soft launch

Ogni autore ha il suo metodo di lancio dei propri libri. Io ne ho due: uno per i libri in inglese e uno per i libri in italiano. La differenziazione è dovuta al tipo di mercato, il primo globale e il secondo più specifico, che prende in considerazione anche la reazione del target – in questo caso, il lettore di lingua italiana, che assume un tipo di comportamento di acquisto diverso rispetto a un potenziale lettore di lingua inglese. Ma sto divagando.

Prima di accendere il carrozzone del marketing, ho voluto fare un lancio ‘dolce’ e silenzioso della durata di qualche settimana, anche per rimediare ad eventuali piccoli errori di formattazione o di inserimento del libro nelle directory.

Per il lancio di Dritto al Punto, Chase! mi sono affidata, come al solito, ai miei beta reader, che hanno letto e dato un’ultima occhiata al manoscritto. Il libro è poi passato nelle mani degli iscritti alla mia mailing list, che hanno potuto leggere il libro in anteprima e gratuitamente. E fin qui, il processo non si distingue da quello per i libri in inglese.

Al termine di questa fase, ho deciso di pubblicare il libro in altre piattaforme di vendita diverse da Amazon. Amazon e il suo Kindle Store, infatti, detengono l’esclusiva di vendita per i miei libri in inglese, mentre per quelli in italiano ho lasciato la porta aperta anche a Smashwords, iBookStore, Kobo, Nook et cetera. Il motivo risiede nel modo in cui i negozi online si spartiscono la fetta del mercato italiano: i lettori italiani acquistano molto più da altri negozi diversi da Amazon rispetto a un lettore inglese medio.

E visto che si trattava del mio esordio in altre piattaforme di vendita online, ho tenuto il prezzo del libro a zero Euro, conservando invece le $0.99 su Kindle Store.  Le sinossi sono state mantenute uguali in tutti i negozi, per avere meno variabili da controllare. Con questo split test ho voluto capire se il prezzo influisse sulla vendita del libro, e mi aspettavo molte più vendite, dopo la fase di soft launch, nelle altre piattaforme rispetto a Kindle Store. Mi sbagliavo.

I risultati dell’ A/B test

Una volta che l’algoritmo di Amazon ha registrato Dritto al Punto, Chase! ho iniziato a vedere le vendite: a conti fatti, si tratta di un +85% rispetto agli altri store. Su Google, paradossalmente, il libro non è stato ancora ben indicizzato, ma compare solo su Smashwords (e sui miei siti).

Quello che non avevo considerato: l’etichetta arancione di Amazon Best Seller

In tutto questo, non avevo calcolato che qualcosa fosse scattato nell’algoritmo di Amazon, che evidentemente ha pubblicizzato il mio libro a modo suo. L’etichetta di Amazon Best Seller è apparsa a fianco al mio libro domenica mattina, su Amazon.com. Questo mi fa pensare che il libro sia stato acquistato per lo più da lettori di lingua italiana che risiedono fuori dall’Italia, o che non hanno come negozio Amazon di riferimento Amazon.it. In quest’ultimo caso, si tratta di utenti di vecchia data di Amazon.

Cosa ho imparato da tutto questo?

L’idea di crogiolarmi nella gioia di questo status di Amazon Best Seller non mi ha nemmeno accarezzato la mente; ho subito cercato di estrapolarne qualche insegnamento:

  1. Non sottovalutare l’algoritmo di Amazon: non importa quanto silenzioso e soft sia il lancio del libro. Amazon è come l’occhio di Sauron.
  2. Quando ho pensato al mio lettore tipo per Dritto al Punto Chase!, ho pensato a un italiano in Italia. Avevo considerato l’idea dell’italiano all’estero, ma chissà perché per me l’italiano all’estero non legge in italiano. Mi sbagliavo.
  3. Non ho ancora capito come funzionano gli algoritmi degli altri store. Da appassionata di SEO e di investigazione, non vedo l’ora di indagare.
  4. Nulla va sempre al 100% come ti immagini. Non ho ancora deciso se lasciare il libro permafree o se applicare il prezzo del Kindle Store anche agli altri negozi. Si accettano consigli.

Dritto al Punto, Chase! è disponibile in diversi formati di lettura elettronica e acquistabile su Amazon, Smashwords, iBook, Mondadori Store, LaFeltrinelliKobo e Barnes & Noble / NookBlioScribd e Inktera

Stanno arrivando i libri gialli di Chase in italiano

Lo riconoscete? Se lo avete riconosciuto, avrete già capito la bella notizia. I libri gialli di Chase saranno presto pubblicati in italiano.

libri gialli, italiano. #chasewilliams, #libro, #ebook, #letture, #giallo, #leggere

Alla fine mi sono decisa: dopo tante, tantissime (e di questo ne sono lusingata!) lamentele provenienti dall’Italia – e non solo – i libri gialli di Chase saranno tradotti in italiano.
All’inizio non ne ero molto convinta; ho provato a tradurli da sola dall’inglese all’italiano e il risultato è stato davvero mediocre.
Alla fine, a salvare le sorti italiane di Chase è arrivata Chiara Urbani, amica di lunghissima data e già conosciuta negli spazi internettiani tricolori per essere anch’essa una scrittrice e traduttrice.

Ecco qualche risposta alle tante domande sui prossimi libri gialli della serie di Chase che ho ricevuto su Facebook.

Quando

In moltissimi mi hanno chiesto quando sarà la data di pubblicazione ufficiale, ma non ho ancora deciso. Tutto quello che posso dire per ora è che io e Chiara siamo nel bel mezzo della fase di post-editing dopo la traduzione, per cui non dovrebbe mancare molto. Non mi piace dichiarare una data per poi non poter mantenere la promessa: ho tantissima carne al fuoco al momento (tra cui l’episodio numero 3 della Murder Mystery series) per cui debbo davvero incastrare alla perfezione tutte le date per dare il giusto peso al lancio dei libri gialli in Italia.

Cosa

Qualcuno mi ha anche domandato quale sarà la serie che verrà tradotta prima. Sul piatto io e Chiara abbiamo i Cutting Right to the Chase – tutti e tre i volumi.
I racconti più lunghi occorrono più tempo, sia per la traduzione che per l’editing, per cui ho pensato di dare ai lettori italiani il tempo di conoscere Chase e Tursenia con i racconti brevi, mentre noi friggiamo i pesci grossi!

Dove

Inizialmente avevo pensato di dare l’esclusiva, come per la versione inglese, ad Amazon. Tuttavia, molti lettori che mi hanno espressamente chiesto la versione italiana di Chase possiedono e-reader diversi dal Kindle e acquistano altrove rispetto ad Amazon (Google Libri, iStore, Nook, Kobo etc).
Quindi, in definitiva, i libri gialli in italiano appariranno verosimilmente ovunque nel mercato italiano dei libri online.

Copertine

Squadra che vince non si cambia! Alessandro Burelli firma anche le copertine ‘italiane’ dei libri di Chase.
Quella che vedete nell’immagine, però, non fa parte della rosa delle copertine!

Altre domande? Lascia un commento qui sotto o sulla mia pagina Facebook!
Il conto alla rovescia è iniziato!

Follow me on Instagram!