Happy Father’s Birthday – a photo tribute to my dad

Scrolla in basso per il testo in italiano!
Happy Father's Birthday, dad photography, rome, castel sant'angelo

I want to wish happy father’s birthday today to my dad. Not only he’s a great runner and passionate about astronomy, but he’s also an awesome photographer.

This is a pic he took when we were together in Rome at Christmas. He hasn’t retouched it, so I’m publishing it the way he took it. Isn’t it an amazing pic?

Rome was as beautiful as always, but my father managed to get the best out of it with this photo picturing Castel Sant’Angelo at sunset.

Well, what was I saying? Happy Father’s Birthday*, daddy!

Taken at Castel Sant’Angelo, Roma

Follow me on Instagram

*I rarely call my parents ‘mommy’ or ‘daddy’, but instead I call them ‘mother’ and ‘father’. They’re not quite happy about it, but to me it’s the highest sign of respect I can show to them, so they still live with it :)

****

Oggi voglio fare gli auguri a mio padre per il suo compleanno in maniera particolare. Non solo mio padre è un ottimo runner e un appassionato di astronomia, ma è anche un bravissimo fotografo. Se lo chiedete e a lui, vi dirà che è scarso in tutte le cose che ho elencato qui sopra, ma credetemi, lui è solo estremamente umile (e non si rende conto delle piste che dà ai giovani correndo, tra l’altro) .

Questa è una fotografia che ha scattato quando eravamo tutti insieme a Roma per Natale. La foto non è ritoccata, è esattamente come l’ha scattata, nuda e cruda. Bellissima, eh?

Roma era fantastica come sempre, per cui non è stato difficile per l’occhio (e la mano) di mio padre trovare l’angolo giusto e scattare questa straordinaria immagine di Castel Sant’Angelo al tramonto.

E insomma, cosa stavo dicendo? Tanti auguri e a cento di questi giorni, padre!

Scattata a Castel Sant’Angelo, Roma

Seguimi su Instagram!

*Raramente mi capita di chiamare i miei genitori ‘mamma’ o ‘babbo’. Non mi piace, e preferisco chiamarli ‘madre’ e ‘padre’. Dopo tutti questi anni, ancora a loro non va giù, ma io continuo per la mia strada, perché questo modo di chiamarli per me mostra il massimo rispetto possibile :)

Video – Meraviglie di Roma, la prospettiva Piccolomini / Video – Wonders in Rome, the Piccolomini’s perspective

It seems small, but actually it's HUGE!

Non molte persone conoscono la seguente, stupenda meraviglia di Roma, purtroppo.

E non è facile, né per i turisti né per i romani, recarsi in via Piccolomini, dove è possibile godere della magia della prospettiva. Anche se ho vissuto a Roma per 7 anni, alla fine sono riuscita ad ammirare quella che chiamano la Prospettiva Piccolomini per la prima volta solo un paio di mesi fa.

 

Cosa c’è di magico in questa strada? La prima cosa che si vede una volta arrivati nella via è la meravigliosa cupola di San Pietro (il “Cupolone“, per intenderci), che spunta con tutta la sua magnificenza alla fine della strada, proprio dove c’è una specie di belvedere (non è un vero e proprio belvedere, ma lo sarebbe benissimo, se il Comune si impegnasse un pochino).

Mentre vi avvicinate al belvedere, noterete subito che più vi avvicinerete, più il cupolone sembrerà più piccolo. Sì, non è un errore. Se vi allontanate dal belvedere, vedrete il Cupolone sempre più grande.

É più difficile da spiegare con le parole, rispetto a vederlo in carne e ossa, quindi avete due possibilità:
1) Farvi una bella vacanza a Roma
2) Dare un’occhiata al video che ho fatto mentre percorrevo in auto via Piccolomini – subito dopo la parte in inglese.

E la domanda, quindi, sorge tanto spontanea quanto ovvia: ma quanto è bella Roma? :)


Not so many people know the following impressing wonder in Rome, unfortunately.
It’s not easy for tourists going to Piccolomini Street, where you can experience the magic of the perspective. Even though I lived in Rome for 7 years, I admired the so-called Prospettiva Piccolomini only a couple of months ago for the first time. Too bad.

What’s magic in that street? The first thing you see once you arrive on the street is the stunning Saint Peter’s dome, which appears with all its beauty at the end of the road, just when there is a kind of viewpoint (it’s not properly a viewpoint, but it really could be, if only the City of Rome would care about a little bit).

While you are walking to the viewpoint, you will quickly realize that the more you’ll come close to the viewpoint, the more the dome will seem smaller.
Yes, it’s not a typo. If you walk away from the viewpoint, you’ll see the dome being bigger and bigger.

It’s more difficult to explain with words than watching in the flash, then you have two possibilities:
1) Enjoy a holiday in Rome
2) Watch the video I shot while driving through Piccolomini Street

Therefore, here comes the question – an obvious one, for the record: how wonderful is Rome? :)